Siamo un’ associazione di volontariato Iscritta al Registro Regionale di Volontariato Sociale (TV 0615) apartitica e aconfessionale opera a Vittorio Veneto (TV) nel campo del disagio sociale, per promuovere la cultura della solidarietà:

  • aiutando persone e famiglie che si trovano in situazione di bisogno
  • contribuendo alla soluzione della questione dei migranti favorendo la loro integrazione e valorizzando le loro potenzialità umane e sociali
  • costruendo percorsi di educazione alla solidarietà, alla giustizia e alla pace rivolti sopratutto al mondo giovanile

Il nome “12ponti” si riferisce alla nota località vittoriese dei “dòdese pont”, per indicare che si tratta di una realtà nata a Vittorio Veneto e per esprimere simbolicamente la volontà di creare ponti che favoriscano le relazioni e abbattano le barriere.

La nostra attività comincia all’inizio del 2015 quando cominciamo a realizzare delle attività di integrazione per i richiedenti asilo accolti presso i Centri di Prima Accoglienza di Vittorio Veneto.

Nel freddo inverno del 2015 accade qualcosa di previsto, certo, ma a cui nè le istituzioni nè la cuminità erano preparate: inizia la vera emergenza.

I richiedenti asilo che avevano ricevuto il permesso di soggiorno cominciano ad uscire dal Ceis, ritrovandosi senza casa, senza famiglia, senza soldi e senza lavoro. A fine dicembre 2015 si sono presentati al Centro Culturale Fenderl 6 “profughi” che, una volta ottenuto dallo Sato Italiano lo status di “rifugiati” e, a vario titolo, il permesso di soggiorno, si sono trovati da un giorno all’altro “dimessi” dalla struttura di accoglienza del C.E.I.S., ed esclusi quindi dai servizi di “prima accoglienza”.

Abbiamo quindi organizzato un servizio di “seconda accoglienza”

Grazie a una cinquantina di persone e famiglie che hanno sostenuto le spese per dare loro vitto, alloggio e un minimo di formazione culturale e civica, li abbiamo colti nelle nostre case e, in emergenza, anche presso il Centro Culturale Fenderl.

Da novembre 2016 abbiamo avuto in comodato d’uso una Casa nella zona di Savassa dove attualmente ospitiamo 8 ragazzi. Scopri le loro storie!